A CONVO WITH PLASTICPECO

One in two billion nights
it’s my eyes
One in two billionth of the waves
it’s my teardrops
One in two billionth of the wind
it’s my breath
One in two billionth of me
is it still me?

One in two billionth of the light
it’s my loneliness
covering the land
calling to you

I WAS A MANNEQUIN

I WAS A MANNEQUIN Di Puke Crew 22 luglio 2021 PHOTOGRAPHER – Francesco Confalone ART DIRECTOR – Bianca Montefinese MODEL – Alessandra Armenise – Moi Models STYLIST – Noemi Soloperto HAIR STYLIST – Alessandro D’onofrio MUA – Diletta Maldarella PHOTO ASSISTANT – Vito Lauciello FASHION ASSISTANT – Edilia Lo Re HAIR ASSISTANT – Grazia Bonasia […]

SURESH SERAFINI

Guardare oltre: Suresh Serafini fotografa momenti di vita quotidiana sia con il telefono, sia con la macchina fotografica ricercando sempre frammenti anticonvenzionali. 

Residenza La Fornace

All’interno di una cascina segreta nasce un progetto di sperimentazione artistica innovativo e potente, dove un gruppo di artisti ha esposto opere che hanno costituito quattro eventi l’anno unicamente digitali e non accessibili al pubblico: Estate, Autunno, Inverno e Primavera (2018-2019) e Luna Nuova, Luna Crescente, Luna Piena e Luna Calante (2019-2020).
Residenza La Fornace è stato un progetto artistico di Edoardo Manzoni in collaborazione con Giada Olivotto.

GAIA VELLI

Gaia Velli è una giovane artista e fotografa che nel 2017 ha dato vita al suo progetto personale “Once Upon a Time”, tutt’ora work in progress, nato dalla voglia di far rivivere luoghi abbandonati.

Gaia unisce due pratiche artistiche, la fotografia e la pittura, dando vita ad un immaginario pressoché onirico.

L’elemento caratterizzante di questo progetto è sicuramente l’attenzione posta alla desolazione e al caos dei siti abbandonati che diventano il punto di partenza delle opere realizzate dall’artista.

THE AMERICAN GIRL

In The American Girl surrealismo e “kitsch vibes” americane si intersecano nella fotografia e nello styling. L’idea di Eleonora Maltese ed Adriano Truscello è quella di mostrare Ida Volmer nelle vesti di una donna forte che lotta per i suoi diritti e apprezza la vita.

Alessandro Redaelli

Alessandro, sempre attento a ciò che lo circonda, si pone domande e riflessioni sul “perché” delle cose, senza prendere sempre tutto per vero, ma mettendolo in discussione.

Carni Mobili

Carni Mobili è un progetto delle stylist Caterina Ceciliani e Martina Frattoloni, capace di dare vita nuova ad oggetti di modernariato, customizzandoli con fotografie dagli scenari intimi.

È nato da un’idea di Martina – appassionata di oggetti di modernariato – che un giorno ha deciso di applicare un’immagine su un tavolino.

CHRISTIAN KONDIC

Classe 96, nato nella provincia milanese, di origini croate, Christian è all’ultimo anno magistrale di Design al Politecnico di Milano. Considera la comunicazione visiva un modo efficace di comunicare, una forma istantanea che permette di trasmettere sensazioni senza l’uso di parole. Attraverso il disegno è sempre riuscito ad esprimersi, sin da bambino, in maniera più spontanea rispetto alla scrittura, che lo mette parecchio a disagio.
Su Instagram si è definito artista ma “in chiave ironica essendo una definizione piuttosto vaga e che non mi rappresenta al 100%”.

Si è avvicinato al mondo della fotografia all’incirca quattro anni fa senza troppe pretese. Ha iniziato a sperimentare con “una macchinetta analogica da quattro soldi trovata ad un mercatino dell’usato” spinto dall’interesse nato dopo varie collaborazioni e chiacchiere con due suoi amici video maker.
Così la fotografia è diventata per Christian Kondic il suo modo di comunicare, uno strumento che gli permette di esprimere concetti che difficilmente riesce a esplicare a parole. Poi con l’utilizzo dei social si è reso conto che i suoi scatti generavano interesse e ha capito che il suo lavoro poteva avere un senso, oltre che per se stesso, anche per altre persone