Martina Albergo

Ho troppe idee e confuse. Per fare ordine scrivo i miei appunti su agende costantemente lasciate a metà. Mi piace il ronfare del gatto quando si poggia sulle mie gambe, l’esibizionismo eccentrico o razionalmente distratto della moda, rovistare nei cassetti, parlare in codice con le amiche, notare dettagli a cui nessuno darebbe rilevanza, le scarpe a punta, i libri usati.